Comprimere e minimizzare il codice CSS on-line
Comprimere e minimizzare il codice CSS on-line

La compressione del codice CSS consente di risparmiare una buona percentuale di spazio rispetto alla dimensione originaria del file e contribuisce ad ottenere un caricamento più rapido per le proprie pagine web.

Scritto da: Stefano Cassone
Pagina 1 di 1

Un bravo webmaster oltre a progettare, studiare, costruire un  sito web, deve dedicare il suo tempo ad ottimizzarlo.

Un fattore attualmente determinante per l’ottimizzazione delle pagine web è costituito dalla compressione dei file CSS.

Molti sviluppatori di tool per jQuery o di template per CMS integrano due formati per lo stesso file: il primo normale ed il secondo compresso (termina solitamente con il suffisso “min” antecedente all’estensione).

Cos’è un CSS compresso? E’ banalmente lo stesso file con la rimozione di tutti caratteri considerati superflui ai fini del funzionamento del foglio di stile.

Lo strumento indiscutibilmente più affidabile e completo per comprimere CSS on-line è CSS “Compressor & Minifier”.

Il sito è in inglese e la prima pagina spiega brevemente il funzionamento del tool. Un punto di forza di “Compressor & Minifier” è costituito dal fatto che può essere utilizzato sia da esperti che da beginners (affidandosi alle impostazioni di default).

Per procedere concretamente allo strumento che ci consente di comprimere il nostro file CSS dobbiamo cliccare sulla voce “COMPRESSOR” del menu.

Troviamo una maschera molto intuitiva composta da tre riquadri: CSS di input, layout del codice ed opzioni secondarie.

Gli strumenti per comprimere codice CSS on-line

Possiamo processare il codice CSS sia incollandolo nella text-area, sia scrivendo il percorso del file sul server.

Per avere la massima compressione del CSS è bisogna selezionare la compressione più alta.

Funzionamento al contrario

Un CSS minimizzato è ottimo in termini di prestazioni ma diventa praticamente inutilizzabile per correzioni o implementazioni. E’ buona norma quindi tenere sincronizzati due tipi di CSS per lo stesso file: uno normale ed uno minimizzato da associare al sito web. Le successive modifiche vengono fatte sul file normale il quale sarà nuovamente compresso.

Segue in basso  ▼

Se non adottiamo l’abitudine di conservare anche il file CSS non compresso, possiamo utilizzare “CSS Compressor & Minifier” facendolo funzionare al contrario: incolliamo il codice compresso nella text-area , in Code Layout selezioniamo l’opzione “Low (higher readability)”, confermiamo e il gioco è fatto.

Vi consiglio davvero di utilizzarlo.

Link: http://www.minifycss.com

Ti è piaciuto l'articolo? Ricevine altri comodamente via mail
Aspetta, non è finita qui...
Programmazione e Web Design
Generare stili css3 con Css3 Generator
Articoli consigliati

Ottenere le dimensioni di una TV

Un praticissimo wizard per avere subito un'idea di quali possano essere le dimensioni di una TV. Comodo per chi vuole conoscere le misure di una TV a partire dalla diagonale.

Speciale Prestiti Online

Quali sono le migliori offerte? Cosa bisogna sapere prima di richiedere un prestito personale? Cerchiamo di spiegare come stanno le cose ...

Speciale Conti Correnti

Quali conti online scegliere? Puri o multicanale? Abbiamo identificato le migliori condizioni offerte dalle principali banche ...

Test velocita' ADSL

Esegui gratuitamente i migliori test per monitorare la velocità della tua connessione ADSL

Guadagnare con Internet

Guadagnare in Internet ? E' possibile. Con un po' di pazienza e fortuna, si possono avere apprezzabili risultati ..
TOP 10 articoli #02/17
Sitemap