Il Ceo Paul Otellini lascia Intel
Il Ceo Paul Otellini lascia Intel

Andrà in pensione anticipatamente dopo aver guidato per otto anni il gigante dei chip per computer. 

Scritto da: Redazione Data: 21 novembre 2012
Pagina 1 di 1

Paul Otellini, il sessantaduenne CEO di Intel, lascerà il suo ruolo a maggio 2013. L'annuncio del suo ritiro ha sorpreso un po' tutti, mercati e dipendenti. In quasi 40 anni di carriera, nel cuore della società di Santa Clara, Paul Otellini è riuscito a guadagnarsi il rispetto dei suoi dipendenti e degli avversari. Entrato a far parte dell'azienda gigante dei semiconduttori nel 1974, ha trascorso otto anni a capo del gruppo e ha deciso di lasciare Intel tre anni prima di aver raggiunto il limite di età. 

Questo annuncio arriva in un momento diffcile, in cui i semiconduttori a livello mondiale sono nella morsa della recessione che ha coinvolto il mercato dei PC. Nel giro di pochi anni, il panorama competitivo è notevolmente cambiato per il colosso americano. Intel era in grado di ricavare notevoli margini perché era (ed è) una presenza importante nel mercato dei personal computer. Nel periodo 2005-2011, presieduto da Paul Otellini, il fatturato Intel è aumentato da 39 a 54 miliardi di dollari, con un utile per azione salito del 71%, che ha distribuito 23,5 miliardi dollari in dividendi agli azionisti. Ma nonostante la buona performance finanziaria, Intel ha perso di vista le possibilità offerte dal segmento mobile. 

Le vendite di PC sono scese dell'8% nel terzo trimestre di quest'anno. Oggi i mercati stanno puntando su smartphone e tablet in cui predomina la famiglia di processori ARM, sviluppati dalla britannica ARM Holdings. IPhone e iPad di Apple, ad esempio, sono dotati di questi processori, più flessibili e meno impegnativi rispetto ai chip Intel. Questo è anche il caso di molti dispositivi Android. In questo momento, praticamente nessun dispositivo mobile è in esecuzione con prodotti Intel, tranne pochissimi cellulari del gruppo cinese ZTE, Motorola e Lenovo. La battaglia contro ARM promette di essere più difficile di quella combattuta contro AMD nel settore dei computer.

Segue in basso  ▼

L'identità del successore di Oltellini rimane sconosciuta. Intel ha dichiarato che prenderà in considerazione candidati interni ed esterni. Al termine del passaggio di consegne, l'attuale CEO dovrebbe rimanere coinvolto nel business di Intel, quasi certamente come consulente e non come membro del Consiglio di Amministrazione.

Ti è piaciuto l'articolo? Ricevine altri comodamente via mail
Articoli consigliati

Ottenere le dimensioni di una TV

Un praticissimo wizard per avere subito un'idea di quali possano essere le dimensioni di una TV. Comodo per chi vuole conoscere le misure di una TV a partire dalla diagonale.

Speciale Prestiti Online

Quali sono le migliori offerte? Cosa bisogna sapere prima di richiedere un prestito personale? Cerchiamo di spiegare come stanno le cose ...

Speciale Conti Correnti

Quali conti online scegliere? Puri o multicanale? Abbiamo identificato le migliori condizioni offerte dalle principali banche ...

Test velocita' ADSL

Esegui gratuitamente i migliori test per monitorare la velocità della tua connessione ADSL

Guadagnare con Internet

Guadagnare in Internet ? E' possibile. Con un po' di pazienza e fortuna, si possono avere apprezzabili risultati ..
TOP 10 articoli #12/19
Sitemap