Google, un anno di diritto all'Oblio
Google, un anno di diritto all'oblio

Il motore di ricerca fa un bilancio dopo la sentenza della Corte di Giustizia Ue che garantisce il diritto a vedere cancellati sui motori di ricerca i link a contenuti di terze parti ritenuti lesivi

Scritto da: Michele Cassone Data: 15 maggio 2015
Pagina 1 di 1
A un anno di distanza dalla sentenza della Corte di Giustizia Ue sul diritto all'oblio, per garantire l'eliminazione sui motori di ricerca dei link relativi a notizie ritenute "inadeguate o non più pertinenti" su una persona, Google ha rimosso oltre 320mila link. Il colosso di Mountain View ha ricevuto 254mila richieste e ha analizzato l'eliminazione di 922mila link, rigettandone il 58,7%. Le domande inviate dall'Italia sono state circa 20mila. Da quanto emerge dai dati diffusi, dal 29 maggio 2014, ossia dal momento in cui BigG iniziò a raccogliere le domande di rimozione, sono state inoltrate 19.126 richieste, relative a 65.856 link. Ne sono state respinte respinte il 72,4%.
 
Era il 13 maggio dello scorso anno quando la Corte di Giustizia Europea stabilì che, in assenza di una risposta da parte di un sito web, toccava al motore di ricerca intervenire sulla eliminazione dei link a contenuti di terze parti ritenuti lesivi o eccessivi rispetto ai diritti della persona. 
 
Il tutto iniziò dopo un reclamo presentato da un cittadino spagnolo all'Agencia española de protección de datos (Agenzia spagnola di protezione dei dati, Aepd) contro il quotidiano La Vanguardia, Google Spain e Google Inc.  La persona in questione denunciava il fatto che introducendo nel motore di ricerca il proprio nome, nelle pagine dei risultati, apparivano dei link verso due pagine del quotidiano di La Vanguardia datate gennaio e marzo 1998. Queste pagine annunciavano la vendita all'asta della sua casa per motivi economici, poi risolti in seguito. 
 
La citazione del suo nome e dei fatti era di conseguenza ormai priva di qualsiasi rilevanza. Il giudice spagnolo aveva quindi sottoposto una serie di questioni alla Corte di giustizia che aveva sentenziato a sfavore dell'azienda di Mountain View stabilendo che "Il gestore di un motore di ricerca su Internet è responsabile del trattamento effettuato dei dati personali che appaiono su pagine web pubblicate da terzi". Google Spain e Google Inc. avevano quindi presentato due ricorsi, ma senza risultato.

Segue in basso  ▼

La questione del diritto all'oblio, piuttosto spinosa, aveva sollevato immediatamente dubbi e perplessità sotto il profilo giuridico e filosofico. "Abbiamo ricevuto richieste di rimozione per ogni genere di contenuto" avevano dichiarato i responsabili da Mountain View. "Reati gravi, foto imbarazzanti, episodi di bullismo o di insulti online, vecchie denunce, articoli di giornale screditanti e molto altro. Per ognuna di queste richieste, siamo tenuti a prendere in considerazione sia il diritto di un individuo all'oblio sia il diritto del pubblico di accedere all'informazione". 
 
Il dibattito su come bilanciare il diritto alla privacy di una persona con il diritto all'informazione è complesso. Occorre evitare che personaggi di dubbia moralità possano far oscurare il loro passato e nascondere all’opinione pubblica le vicende che li hanno interessati in precedenza. Il tema è delicato. Confrontare il sacrosanto diritto “ad essere dimenticati” con l’imprescindibile diritto all'informazione e alla ricostruzione della realtà, non trova facili risposte.
Ti è piaciuto l'articolo? Ricevine altri comodamente via mail
Articoli consigliati

Ottenere le dimensioni di una TV

Un praticissimo wizard per avere subito un'idea di quali possano essere le dimensioni di una TV. Comodo per chi vuole conoscere le misure di una TV a partire dalla diagonale.

Speciale Prestiti Online

Quali sono le migliori offerte? Cosa bisogna sapere prima di richiedere un prestito personale? Cerchiamo di spiegare come stanno le cose ...

Speciale Conti Correnti

Quali conti online scegliere? Puri o multicanale? Abbiamo identificato le migliori condizioni offerte dalle principali banche ...

Test velocita' ADSL

Esegui gratuitamente i migliori test per monitorare la velocità della tua connessione ADSL

Guadagnare con Internet

Guadagnare in Internet ? E' possibile. Con un po' di pazienza e fortuna, si possono avere apprezzabili risultati ..
TOP 10 articoli #06/18
Sitemap