CEC-PAC addio, la Posta Certificata del Governo chiude
CEC-PAC addio, la Posta Certificata del Governo chiude

Le caselle @postacertificata.gov.it verranno disattivate. Parte oggi la prima fase che vedrà calare definitivamente il sipario su quella che qualche anno addietro fu definita come una riforma epocale dall'allora Ministro della Funzione Pubblica 

Scritto da: Redazione Data: 18 marzo 2015
Pagina 1 di 1
I circa 1,2 milioni di titolari di caselle CEC-PAC dovranno dire addio al loro indirizzo di posta elettronica certificata nomeutente@postacertificata.gov.it. Il servizio tanto enfatizzato, fiore all'occhiello del Governo di cinque anni fa, ossia la Posta certificata governativa dedicata esclusivamente alle comunicazioni tra cittadini e pubblica amministrazione, verrà progressivamente disattivata. Lo scopo è quello di far convergere tutte le comunicazioni di posta certificata su sistemi di PEC standard, abitualmente utilizzati nelle comunicazioni tra cittadini, professionisti e imprese. 
 
“È la più grande rivoluzione culturale mai prodotta in questo Paese” aveva detto, nella primavera del 2010, Renato Brunetta, allora ministro della funzione pubblica e dell’innovazione nell’annunciare la sua idea di “regalare” a tutti gli italiani un indirizzo di posta elettronica certificata da utilizzarsi, però, solo ed esclusivamente, per dialogare con la pubblica amministrazione.
 
cec-pac
 
La fine del servizio, deciso lo scorso dicembre dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID), prevede una sospensione graduale che porterà alla chiusura definitiva delle caselle entro il 18 settembre 2015. Sarà comunque possibile richiedere l'accesso ai propri archivi fino al 17 marzo 2018.
 
Già dal 18 dicembre 2014, non sono state più rilasciate nuove caselle CEC-PAC a cittadini e pubbliche amministrazioni, ivi incluse le caselle per le quali la richiesta di attivazione online è stata presentata in data antecedente, ma per le quali non si è ancora proceduto all'attivazione presso gli uffici postali. La sospensione del servizio osserverà la seguente tempistica:
 
- da oggi, 18 marzo 2015, al 17 luglio 2015 le caselle saranno mantenute attive solo in modalità di ricezione e sarà consentito agli utenti l'accesso alle stesse solo ai fini della consultazione e del salvataggio dei messaggi ricevuti;
 
- dal 18 luglio 2015 le caselle non saranno più abilitate alla ricezione di messaggi e l'accesso alle stesse sarà consentito, sino al 17 settembre 2015, solo ai fini della consultazione e del salvataggio dei messaggi ricevuti; dal 18 settembre sarà definitivamente inibito l'accesso alla propria casella;
 
dal 18 settembre 2015 al 17 marzo 2018, sarà garantita agli utenti del servizio CEC-PAC la possibilità di richiedere l'accesso ai log dei propri messaggi di posta elettronica certificata. (Segue in basso)

Segue in basso  ▼

Dal 13 marzo 2015 e fino al 18 settembre 2015, tutti i cittadini che hanno una casella CEC-PAC attiva potranno richiedere una casella PEC gratuita per un anno. Trascorso il periodo gratuito, per continuare a usufruire del servizio non resterà che pagare. Tale casella sarà resa disponibile da uno dei tre seguenti Gestori PEC: 
  • Aruba PEC S.p.A
  • Infocert S.p.A.
  • Postecom S.p.A.
La fine del servizio è comunque una morte annunciata, perché la Cec-Pac si è rivelata una cattedrale nel deserto dal costo di 19 milioni di euro, utilizzata da poche persone. Uno dei maggiori progetti fallimentari mai realizzati sul fronte digitale. Al suo esordio si ipotizzò che, essendo gratuita, sarebbe stata attivata da non meno di sei milioni di italiani in pochi mesi. Previsione molto lontana dalla realtà: ad oggi il numero si ferma a 1,2 milioni. Solo il 18% delle caselle attivate sono utilizzate. Il maggiore limite era legato proprio al suo effettivo utilizzo: serviva solo per dialogare con la Pubblica Amministrazione. Non sentiremo la sua mancanza.
Ti è piaciuto l'articolo? Ricevine altri comodamente via mail
Aspetta, non è finita qui...
Articoli consigliati

Ottenere le dimensioni di una TV

Un praticissimo wizard per avere subito un'idea di quali possano essere le dimensioni di una TV. Comodo per chi vuole conoscere le misure di una TV a partire dalla diagonale.

Speciale Prestiti Online

Quali sono le migliori offerte? Cosa bisogna sapere prima di richiedere un prestito personale? Cerchiamo di spiegare come stanno le cose ...

Speciale Conti Correnti

Quali conti online scegliere? Puri o multicanale? Abbiamo identificato le migliori condizioni offerte dalle principali banche ...

Test velocita' ADSL

Esegui gratuitamente i migliori test per monitorare la velocità della tua connessione ADSL

Guadagnare con Internet

Guadagnare in Internet ? E' possibile. Con un po' di pazienza e fortuna, si possono avere apprezzabili risultati ..
TOP 10 articoli #01/18
Sitemap