Canone Rai: nella bolletta della luce dal 2015
Canone Rai nella bolletta della luce: slitta tutto

Dopo una prima conferma del sottosegretario Giacomell sull'applicazione dal 2015, arriva il contrordine: tutto rimandato. Tempi tecnici di intervento troppo stretti

Scritto da: Redazione Data: 26 novembre 2014
Pagina 1 di 1
"Il canone Rai sarà in bolletta elettrica dal gennaio 2015". È questo quanto aveva affermato ieri, in un primo momento, il sottosegretario alle Comunicazioni Antonello Giacomelli al microfono di 24 Mattino, sottolineando che "in linea di massima sulla seconda casa è escluso" e che "legarlo all'Irpef mi pare complesso e farraginoso". Il governo, però, ha poi frenato sui tempi di applicazione: troppo stretti, improbabile intervenire per il prossimo anno
 
La notizia del rinvio si era diffusa già nel tardo pomeriggio di ieri.  "Fonti di Palazzo Chigi - scriveva il Corriere della sera - sottolineano come sia importante e strategica la riflessione in atto per ridurre e semplificare il canone Rai. Tuttavia appare improbabile che l'ipotesi di mettere il canone in bolletta possa maturare entro questa legge di stabilita', visti i tempi tecnici troppo stretti". 
 
"Contiamo di presentare in Senato un emendamento alla legge di stabilità per inserire questa norma - aveva spiegato il sottosegretario a 24 Mattino - con l’intenzione di renderlo effettivo già da gennaio dell’anno prossimo. Con questo strumento consideriamo di recuperare in modo pressoché totale l’evasione. C’è un’evasione per cui siamo tra i primi in Europa che è attorno ai 600 milioni per un canone che è oggettivamente tra i più bassi in Europa. Questa situazione non è più tollerabile". 
 
Canone Rai: nella bolletta della luce dal 2015
 
Come accennato, il sottosegretario Giacomelli aveva escluso il pagamento per le seconde case: "tendenzialmente l'idea è quella di evitare che chi ha la seconda casa paghi di più. Anzi, diciamo che in linea di massima sulla seconda casa è escluso. Qui si tratta di capire - aveva precisato - come introdurre qualche punto di equità. C'è chi dice che potremmo incrociare i dati del reddito, e legare il canone all'Irpef, io sono un po' perplesso su questa possibilità. Legato all'Irpef mi pare molto più complesso e farraginoso".
 
Per evitare di versare la tassa, l'utente dovrebbe dichiarare, sotto la propria responsabilità, non solo di non possedere una televisione, ma di non avere nemmeno un qualsiasi dispositivo con cui sintonizzarsi sui programmi del servizio pubblico, come pc, laptop, tablet, smartphone.
 
"C'è un'evasione per cui siamo tra i primi in Europa che è attorno ai 600 milioni - aveva affermato Giacomelli - per un canone che è oggettivamente tra i più bassi in Europa. Questa situazione non è più tollerabile". "La scelta vera aveva continuato - è che, d'accordo con Rai, la nostra intenzione è di non trasferire alla Rai in aggiunta al gettito attuale l'evasione recuperata ma abbiamo deciso di restituirla interamente ai cittadini, abbassando fortemente il canone." Si parla di una cifra che si aggira attorno ai 60 o 65 euro annui, che Giacomelli aveva giudicato "plausibile". "Certamente pagheremo molto meno. Questa non è una riforma contro nessuno. E' per recuperare l'evasione. Chi evadeva ci rimette, questo è sicuro" ha concluso. (Segue in basso)

Segue in basso  ▼

Alle varie voci di protesta dei giorni passati se ne sono aggiunte di nuove. "Il governo riferisca in aula sulla vicenda del canone Rai in bolletta" aveva chiesto nel pomeriggio il deputato Barbara Saltamartini (Ncd) ritenendo "inammissibile che su una questione così delicata per milioni di famiglie apprendiamo notizie solo da indiscrezioni di stampa". Contrario anche Alberto Airola, capogruppo M5S in commissione di vigilanza, "Il canone Rai in bolletta non si può mettere - tuona sul blog di Beppe Grillo  - Una questione molto controversa che già da anni si discute e poi si è sempre accantonata, perché presenta delle difficoltà particolari, si parla di profili di incostituzionalità. In ogni caso i gestori sono moltissimi e non si sa come ripartire su tutti questi gestori l'onere del canone Rai. Ma ancor più grave non si sa come dimostrare chi possiede un televisore e chi no!".

Ti è piaciuto l'articolo? Ricevine altri comodamente via mail
Articoli consigliati

Ottenere le dimensioni di una TV

Un praticissimo wizard per avere subito un'idea di quali possano essere le dimensioni di una TV. Comodo per chi vuole conoscere le misure di una TV a partire dalla diagonale.

Speciale Prestiti Online

Quali sono le migliori offerte? Cosa bisogna sapere prima di richiedere un prestito personale? Cerchiamo di spiegare come stanno le cose ...

Speciale Conti Correnti

Quali conti online scegliere? Puri o multicanale? Abbiamo identificato le migliori condizioni offerte dalle principali banche ...

Test velocita' ADSL

Esegui gratuitamente i migliori test per monitorare la velocità della tua connessione ADSL

Guadagnare con Internet

Guadagnare in Internet ? E' possibile. Con un po' di pazienza e fortuna, si possono avere apprezzabili risultati ..
TOP 10 articoli #08/18
Sitemap