GMail Drive, utilizzare GMail come disco on-line

Come utilizzare GMail Drive per creare un Hard Disk virtuale sfruttando lo spazio offerto da GMail

Scritto da: Redazione
Pagina 1 di 1
GMail oltre ad offrire il servizio di posta elettronica, mette a disposizione diversi GB di spazio difficili da colmare con le e-mail e quindi utilizzabili alternativamente per conservare su Internet i nostri file.

In che modo? La risposta è semplice: basta inviare una mail alla propria casella di testo contententi i file da salvare on-line in modo che siano accessibili su qualsiasi computer connesso ad Internet.

La trasformazione di GMail nel servizio GMail Drive è estremamente semplice:

Creare un accout gmail e impostare un filtro
Il primo passo da fare è quello di registrare un account personale GMail.

Crea un filtro con GMail


Dopo aver ottenuto l'accesso alla pagina principale di GMail, bisogna cliccare su "Crea un filtro" presente accanto ai pulsanti relativi alla ricerca nella parte superiore della finestra.

Nella pagina del filtro, bisogna inserire nel campo "Oggetto" la stringa "GMAILFS", lasciando vuoti gli altri campi. Confermare premendo il bottone "Passaggio successivo".
Nella pagina successiva spuntare la casella "Ignora posta in arrivo" e condermare la creazione del filtro cliccando sul pulsante "Crea Filtro".

Il filtro è essenziale affinché quando si invia alla propria casella elettronica i file da salvare on-line grazie all'ambiente GMail Drive, essi vengano direttamente trasferiti all'archivio senza essere notificati dalla "posta in arrivo".

Installare l'estensione GMail Drive

Nella nostra sezione Programmi Gratis è possibile scaricare il software che rende possibile utilizzare il disco on-line GMail drive. Al termine dell'installazione del programma, appare nelle risorse del Computer un nuovo drive chiamato appunto GMail Drive

GMail Drive Explorer


Utilizzare GMail Drive

Facendo doppio click sul nuovo disco virtuale GMail Drive, si apre una finestra di autenticazione in cui occorre inserire i parametri personali (nome utente e password) per loggarsi.

gmail drive


Se il login va a buon fine, si apre una finestra simile all'esplora risorse, in cui devono essere trascinati i file da salvare on-line. GMail non consente documenti e file superiori a 20 MB ciascuno.

L'operazione di trasferimento dei file è un po' lenta e potrebbe durare parecchi minuti, ovviamente dipende dal numero dei file che dobbiamo trasferire.

Segue in basso  ▼

Il particolare più interessante di GMail Drive è la possibilità di aprire direttamente i documenti con un semplice doppio click analogamente a come avviente nelle cartelle "locali" del nostro computer.
Ti è piaciuto l'articolo? Ricevine altri comodamente via mail
Articoli consigliati

Ottenere le dimensioni di una TV

Un praticissimo wizard per avere subito un'idea di quali possano essere le dimensioni di una TV. Comodo per chi vuole conoscere le misure di una TV a partire dalla diagonale.

Speciale Prestiti Online

Quali sono le migliori offerte? Cosa bisogna sapere prima di richiedere un prestito personale? Cerchiamo di spiegare come stanno le cose ...

Speciale Conti Correnti

Quali conti online scegliere? Puri o multicanale? Abbiamo identificato le migliori condizioni offerte dalle principali banche ...

Test velocita' ADSL

Esegui gratuitamente i migliori test per monitorare la velocità della tua connessione ADSL

Guadagnare con Internet

Guadagnare in Internet ? E' possibile. Con un po' di pazienza e fortuna, si possono avere apprezzabili risultati ..
TOP 10 articoli #09/19
Sitemap