Conoscere un computer portatile, guida al notebook

Comprendere le caratteristiche fondamentali che contraddistinguono un computer portatile non è molto semplice. E' importante conoscere l'hardware montato da un notebook, capirne le sigle e scegliere la configurazione più opportuna affinché si eviti più possibile l'eventualità di fare un acquisto sbagliato.

Scritto da: Redazione
Pagina 1 di 2

Comprendere le caratteristiche fondamentali che contraddistinguono un computer portatile non è molto semplice.



computer portatile notebook


Anche se i notebook negli ultimi anni hanno avuto una popolarità sempre maggiore e spesso si preferiscono ai computer fissi, di fronte all'aquisto di uno di essi si rimane molto dubbiosi.
E' importante conoscere l'hardware montato da un notebook, capirne le sigle e scegliere la configurazione più opportuna affinché si eviti più possibile l'eventualità di fare un acquisto sbagliato.
I portatili non sono tutti uguali, ci sono modelli adatti alle cose più semplici come utilizzare software di word processor, navigare in rete e guardare film in alta definizione, e notebook adatti ad applicazioni più imponenti e più esigenti di memoria come i giochi di ultima generazione o software di montaggio video.

Il computer portatile, un primo sguardo
Come si presenta un computer portatile? Quali sono gli elementi essenziali e insostituibili di un notebook?

Partiamo dalla tastiera. Essa appare notevolmente ridimensionata rispetto alle tastiere dei computer fissi e salvo computer portatili di grandi dimensioni, manca il tastierino numerico.
I tasti sono più vicini e più piccoli, probabilmente ci vorrà un po' di pratica per familiarizzare con il nuovo dispositivo di input.

Un altro aspetto fondamentale del computer portatile è il dispositivo di puntamento chiamato touchpad, sostitutivo del mouse, che viene collocato solitamente alla base della tastiera.



touchpad portatile notebook


Touchpad più evoluti consentono di ospitare funzioni per il controllo multimediale oltre ai classici pulsanti relativi al click sinistro e click destro.

L'elemento ottico che viene integrato su tutti i modelli di computer portatili salvo gli ultraportatili, è un masterizzatore DVD. Sugli ultimi modelli di notebook troviamo un altro tipo di unità ottica capace di riprodurre e scrivere su supporti ad alta definizione come i Blu-ray disc.

Lateralmente è in genere posto uno slot per moduli di espansione. Le schede di espansione estendono le funzioni del nostro portatile, esistono infatti moduli TV digitale/analogica, modem e così via.
Il formato più comunemente diffuso è siglato ExpressCard, sostituisce il tradizionale formato PC Card ed è disponibile nella versione /54 e /34 (più piccolo).


Lo schermo del computer portatile, dimensione, risoluzione e finitura



schermo portatile notebook



L'ingombro del notebook è determinato in primo luogo alle dimensioni dello schermo. Si va dai dieci pollici di un ultraportatile come i notetbook o i mini-notebook, ad una dimensione di 20 pollici per i modelli più ingombranti.
I notebook più recenti utilizzano un display in formato "panoramico" o "wide" da 16:10 ideale per gustarsi film e per giocare.

Nelle specifiche tecniche dei computer portatili, oltre alla grandezza dello schermo è elenceta anche la risoluzione nativa a cui lavora. La risoluzione indica il numero di pixel che è possibile visualizzare in orizzontale e in verticale. Maggiore è la risoluzione, più numerosi saranno i punti ("pixel") presenti sulla superfice del nostro schermo. La risoluzione però non dipende necessariamente dalla risoluzione del monitor. Esistono infatti pannelli LCD con lo stesso formato che lavorano a risoluzioni differenti ad esempio uno schermo wide da 15 pollici consente una risoluzione di 1280 x 800 pixel oppure 1440 x 900. E' da considerare che se lo schermo ha dimensioni limitate e la risoluzione è troppo elevata, probabilmente l'area di visualizzazione appare piccola e faticosa da gestire.
Un altro elemento da considerare per quanto riguarda lo schermo di un computer portatile, è la finitura. Attualmente i produttori preferiscono gli schermi "lucidi" a quelli "opachi" perché sono più luminosi e riproducono colori in una brillantezza mai vista. Gli schermi lucidi hanno l'inconveniente di riflettere molta luce soprattutto in presenza di fonti luminose.

 
Pagina Successiva »
Ti è piaciuto l'articolo? Ricevine altri comodamente via mail
Articoli consigliati

Ottenere le dimensioni di una TV

Un praticissimo wizard per avere subito un'idea di quali possano essere le dimensioni di una TV. Comodo per chi vuole conoscere le misure di una TV a partire dalla diagonale.

Speciale Prestiti Online

Quali sono le migliori offerte? Cosa bisogna sapere prima di richiedere un prestito personale? Cerchiamo di spiegare come stanno le cose ...

Speciale Conti Correnti

Quali conti online scegliere? Puri o multicanale? Abbiamo identificato le migliori condizioni offerte dalle principali banche ...

Test velocita' ADSL

Esegui gratuitamente i migliori test per monitorare la velocità della tua connessione ADSL

Guadagnare con Internet

Guadagnare in Internet ? E' possibile. Con un po' di pazienza e fortuna, si possono avere apprezzabili risultati ..
TOP 10 articoli #08/19
Sitemap